Stampa 

Cercando nei cassetti del Santuario e nei cassetti di alcuni frequentatori siamo riusciti a recuperare una serie di cartoline che testimoniano il passato a partire dalle attività lavorative che si svolgevano a Sestri Ponente passando per la strada che porta alla vetta per arrivare agli esterni e agli interni.

Le cartoline più antiche riportano in un angolo una immagine o una rappresentazione del Santuario.

Il materiale è talmente interessante che per evitare di perdere qualche scritta vi proponiamo in formato molto ridotto ogni cartolina rimandandovi per una visione completa alla galleria in calce alla pagina.

Santuario Monte Gazzo Altare di San Giuseppe"N.S. della Misericordia sul Monte Gazzo (m 420 s.l.m) - Altare di San Giuseppe"

Santuario Monte Gazzo Grande bacino galleggiante

"Grande bacino galleggiante costruito per il porto di Genova nella grande spiaggia di Multedo (Pegli) dal Cav. Luigi Marcenaro e varato il 28 luglio 1873 festa dei SS. Nazario e Celso - Tipo unico in tal genere di costruzioni, ebbe nel mare amico, ben otto lustri di esistenza gloriosa"

Santuario Monte Gazzo Primitivo paese di Sestri

 "Memoria della primitiva configurazione del Paese di Sestri nel 1238. Donata al mio Trisavolo Gio. Maria Rossi pittore, circa l'anno 1670, dal Rev. Padre Barnaba Mileti francescano, tale disegno fu trovato nelle antiche carte della Chiesa di S.Francesco e quindi scrupolosamente conservato. - Antonio Rossi p." "

Santuario Monte Gazzo il Comune di Sestri Ponente nel 1868

"Il Comune di Sestri Ponente nel 1868. Come superficie era il più piccolo, e come popolazione era il più denso Comune d'Italia - Nella via Ugo Foscolo (ora Soliman) sono visibili da sinistra la Cupola per fare carbone di legna - il Cimitero - Il Cantiere Navale dei Fratelli Cadenaccio - Orto e casetta colonica ove ora sorge la Manifattura Tabacchi - Il Cantiere dei Fratelli Cadenaccio (poi Ansaldo ora Italcantieri) visitato da Re Vittorio Emanuele II nel 1868 - Primo Cantiere che varò per più anni trenta navi, e ne varò cinquantanove nel 1869 quando toccò il massimo della prosperità.  D. Morchio "Il Marinaio d'Italia" 1879 pag. 216"

 Santuario Monte Gazzo Sestri storica 1920-1930

"SESTRI STORICA (1920-1930) Il Cantiere ANSALDO primo d'Italia in quel tempo quasi sempre con dieci o più navi sugli scali, ben visibile una nave pronta al varo. Prima S.A. Gio Ansaldo & C. dopo Ansaldo S.A. ora ITALCANTIERI. In alto ben visibile il Santuario sul Monte Gazzo."
L'Italcantieri è poi diventata Fincantieri e oggi Sestri Cantiere Navale 

Santuario Monte Gazzo strada di accesso nel 1960 circa

"SESTRI STORICA - La strada di accesso al Santuario, ora interamente asfaltata, si snoda ungo le pendici del monte in zona panoramica di eccezionale bellezza. - Sul piazzale del Santuario e nelle immediate vicinanze esistono due ampie zone di parcheggio per auto. - Da Sestri carrozzabile, da via S.Alberto poi via Rollino: Km 7". Non esistevano i cellulari, i telefoni erano ancora pochi, i navigatori satellitari erano un sogno per cui anche le cartoline potevano essere utili strumenti per fornire indicazioni per raggiungere una località.

 Santuario Monte Gazzo Crocefisso donato dall'ex Imperatore Guglielmo II

"N.S. DELLA MISERICORDIA SUL MONTE GAZZO (m 420 s.m.) GENOVA-SESTRI - S. Crocefisso dono al Santuario dell'ex Imperatore Guglielmo II".
Tra i tanti pellegrini "famosi" vi fu anche l'ex Imperatore Guglielmo II

Santuario Monte Gazzo facciata e sagrato

"Santuario N.S. del Gazzo - Genova Sestri m. 421 s.l.m. - La facciata"
Si possono notare i tre alberi e la mancanza del sagrato, si vede della ghiaia. Allora un marciapiede in battuto di cemento contornava la chiesa. Il portone in legno con una targa in marmo soprastante, oggi sostituita da un bassorilievo in pietra e una campanella, anch'essa poi rimossa durante i lavori di ristrutturazione degli anni '80 

 Santuario Monte Gazzo Grotta statua Madonna

 "N.S. DELLA MISERICORDIA SUL MONTE GAZZO (m 420 s.m.) GENOVA SESTRI - Grotta della Madonna".
La grotta artificiale era collocata sul fronte ovest in aderenza al campanile. All'interno una piccola statua della Madonna protetta da una grata in ferro. Ad oggi non esiste più, al suo posto si trova la fontanella di acqua potabile. 

Santuario Monte Gazzo interni prima dei lavori

"IL Santuario del Monte Gazzo - Interno della Chiesa".
Questa cartolina è più recente infatti le scritte passano dal frontespizio al retro e rappresenta come era la chiesa prima degli importanti lavori di ristrutturazione voluti da Don Maro Montaldo. Si notano: il pulpito in legno andato poi distrutto, i quadri degli ex-voto appesi alle pareti e ora selezionati e spostati all'interno del museo speleologico, si intravedono i due altari laterali che oggi non esistono più per dare più spazio ai numerosi fedeli, le balaustre in marmo anch'esse eliminate

 Santuario Monte Gazzo Statua Madonna

 "SESTRI STORICA - Sul terrazzo il colossale simulacro della Madonna (alto più di 5 metri) rifatto da A.Brilla nel giugno 1873"

Santuario Monte Gazzo litografia della cappella

 "GENOVA SESTRI. N.S. della Misericordia sul onte Gazzo (m. 420 s.m.)"
Questa litografia rappresenta come era la cappella che custodiva la statua della Madonna. Si notano i due angeli ai lati, rimossi durante i lavori degli anni '80. Intorno alla rappresentazione della cappella diversi disegni a rappresentare Sestri Ponente, le chiese di Sestri, gli ex-voto, ecc.

Santuario Monte Gazzo pulpito ed ex-voto

"N.S. DELLA MISERICORDIA SUL MONTE GAZZO (m 420 s.m.) GENOVA-SESTRI - Pulpito ed ex-voto".

Santuario Monte Gazzo Sestri Panorama

"Sestri Ponente Panorama  - Il vecchio Comune di Sestri Ponente 1920. Tutta la parte alta (Comune di San Giovanni Battista) ancora coltiva ove ora sorgono le vie D.Oliva - Del Sarto - F. Del Carretto - Galliano - Olgiati - Ravaschio"

Santuario Monte Gazzo

 "Santuario della Madonna sul Monte Gazzo (m 421 s.m.) - GENOVA SESTRI"

Santuario Monte Gazzo esterno

 "Santuario N.S. della Misericordia sul Monte Gazzo Genova Sestri".
Si nota la freccia in legno che per anni indicò ai pellegrini le scale per arrivare alla cappella della statua della Madonna. Il camminamento sostenuto da un arco collegava il primo piano della canonica con i vicini appartamenti. Oggi collega le zone dedicate all'Ospitalità di gruppi e collega il primo piano della casa 1 con il primo piano della casa 2

 

 

 GALLERIA FOTOGRAFICA


AdmirorGallery 5.0.0, author/s Vasiljevski & Kekeljevic.